approfondimenti
Questo è un elenco di materiale prodotto in questi anni di esistenza del sito della Parrocchia. Ringraziamo le persone che hanno collaborato alla scrittura e quelle che hanno messo a disposizione informazioni, tempo e materiale. Grazie!

LA GRANDE ICONA DELLA CROCIFISSIONE

icona

Nel tempo di Quaresima i nostri occhi si preparano a contemplare il mistero della Croce. Guidati dall’icona della Crocifissione , guardando ai personaggi, possiamo interiorizzare gli atteggiamenti spirituali propri della Quaresima. Per lasciarsi guidare nella riflessione dalle persone e cose che animano la scena, cliccare sulle parole evidenziate. L’immagine del Crocifisso, contrariamente allo strazio di tante opere occidentali, non isola Cristo nella sua umanità sofferente, né lo chiude nel dolore della carne. Il sentimento del dolore lascia spazio alla contemplazione del Mistero. Cristo, circondato da angeli, appare sulla croce il cui piede é confitto nella caverna buia dove riposa il teschio di Adamo: da un lato MARIA ( Maria ai piedi della croce rivela la sua umanità profonda e autentica: dubita, ha paura. Questi sentimenti umani sono racchiusi nel gesto della mano, poggiata sulla guancia. Il figlio le insegna la sapienza di ciò che accade davanti ai suoi occhi; sostenendola nel cercare un senso salvifico alla sofferenza, alla morte. Per noi, che come Maria viviamo il momento dell’incredulità, la sapienza della croce viene dalla Parola. Soltanto nell’ascolto attento e nell’abbandono fiducioso ci è dato di accogliere tutta la rivelazione dell’amore del Padre che dona al mondo la vita dell’Unico suo figlio. ) dall’altro Giovanni.
Le figure ai piedi della croce sono eccezionalmente allungate; i loro volti esprimono pace e serenità. Non c’è spazio al dolore, nè alle lacrime. Anche le pieghe del drappeggio sono eliminate dalle loro vesti per ridurre la persona all’essenzialità spirituale. Il corpo di Cristo è ricurvo sulla Madre, confortata e sostenuta da tre donne afflitte; la sua mano destra indica il Figlio. Ella è totalmente protesa verso di lui ad esprimere la comunione con il Figlio Gesù. A destra c’è Giovanni, l’apostolo che egli amava; ha il capo reclinato e la mano sul cuore. Esprime l’atteggiamento devoto e contemplativo di chi custodisce nel cuore ciò che osserva. Seguendo l’asse della croce l’icona è costruita in verticale, perché questa è la dimensione in cui comprendere la Crocifissione: Dio si è abbassato fino alla morte in croce, per risalire allo gloria della Resurrezione.

La GROTTA
( Gesù nasce in una grotta buia e profonda che prefigura la grotta del sepolcro. La croce qui si erige sulla grotta dove è posto il teschio d’Adamo. La Vita si rivela là dove è più buio. Solo in profondità è svelato al credente il senso del mistero pasquale. Soltanto in profondità è possibile la vita interiore: pensare, approfondirsi, lasciare che le domande accompagnino l’esistenza e non accontentarsi di risposte facili, custodire i dubbi. Solo nella profondità della vita interiore sorge la spiritualità. Anthony Bloom scriveva: «La preghiera nasce dalla scoperta che il mondo possiede profondità, che non siamo circondati unicamente da realtà visibili, ma immersi e penetrati dall’invisibile». ) nera ai piedidella croce rappresenta gli inferi, le profondità della terra ove hanno dimora i mali e i peccati degli uomini.

La CROCE
( La Croce stretta, scura, lanciata verso l’alto, occupa il centro della composizione, ponendosi come asse di equilibrio dell’immagine. L’icona è costruita in verticale,perché questa è la dimensione in cui comprendere la Crocifissione: Dio si è abbassato fino alla morte in croce, per risalire allo gloria della Resurrezione.L’icona gode già del movimento di ascesa; la croce é già illuminata dalla luce splendente del giorno della resurrezione. L’iscrizione sulla croce è solenne: “Il re della gloria e degli angeli”. La Croce si presenta qui come albero di vita, sorge sul teschio di Adamo, affonda nel buio del peccato. L’uomo vecchio, Adamo, muore, perché si innalzi l’uomo nuovo. ) è davvero sintesi di tutto quanto l’universo contiene: il cielo, la terra, ciò che sta sotto la terra.

PREGHIERA DI AFFIDAMENTO A MARIA

madonnina

Signora santissima, madre di Dio, piena di grazia
gloria di tutto il creato, canale di ogni bene, Regina
dell'universo dopo la Trinità,
mediatrice dell'uomo dopo il mediatore,

MARIA,

ponte misterioso che congiunge la terra al
cielo, chiave che ci apre le porte del paradiso,
nostra avvocata e nostra mediatrice,

MARIA

lo sguardo alla nostra Fede e ricordati,
della tua misericordia e della tua
potenza. Madredi colui che
soloè misericordioso e buono,

ACCOGLI
SOTTO LA TUA PROTEZIONE LA
COMUNITA' PARROCCHIALE DI SAN GIROLAMO;

le famiglie, i luoghi di lavoro e di cura,
le scuole , le comunità religiose. Alle tue
cure materne affidiamo i bambini, quelli che
devono nascere e quelli che crescono come fiori
nei giardini delle nostre famiglie; ti affidiamo
i giovani, speranza della chiesa, perchè scoprano
in Gesù l'amico e il Salvatore unico,
la via ,la verità e la vita, la sola sorgente di felicità
e di gioia. Guida verso la luce coloro che faticano
a credere e coloro che non pensano a Dio per
gli affanni della vita.
La tua consolazione invada il cuore dei malati
e dei sofferenti;
nessunosi sentapiù abbandonato.

SIAMO TUTTI TUOI, MARIA

ti eleggiamo signora, regina e madre: in te,
nostra mediatrice presso Dio, del quale
tu sei Madre, la comunità parrocchiale di
san Girolamo pone la propria gioia, aspetta
la Tua protezione, solo in te trova rifugio,
solo da Te spera soccorso.
Eccoci a Te , Maria
con l'animo pieno di fervore e poichè
non osiamo presentarci al Figlio Tuo,
inploriamo la Tua intercessione per ottenere
perdono e salvezza: rifiorisca tra noi
l'amore, dove non c'è più , la riconciliazione
e il perdono nelle famiglie e nella comunità
e la vita nuova.
Il peccato che è divisione
e rovina non regni più in mezzo a noi
così che possiamo essere costruttori
di pace e di bellezza nel mondo.

SIA BENEDETTO E GLORIFICATO IL PADRE
CHE TI HA CREATA, IL FIGLIO CHE DA TE
E' NATO E LO SPIRITO SANTO CHE TI HA
SANTIFICATA E TI HA COSTITUITA MADRE
DI CRISTO E DELLA CHIESA.
MADRE BELLISSIMA, TUTTA SANTA, MARIA,
PREGA PER NOI CRISTO SIGNORE.
AMEN.

Benedizione delle Famiglie

sacrafamiglia

O Santa Famiglia
di Nazareth,
Gesù, Maria e Giuseppe,
La nostra Famiglia
si consacra a Te,
per tutta la vita e l'eternità.
Fà che la nostra Casa
e il nostro Cuore
siano un Cenacolo
di Preghiera, di pace,
di Grazia e Comunione.
Amen

 

 

contatti